www.enpasaronno.it
E.N.P.A. Onlus - Sezione di Saronno (VA)
Facebook  Google Plus
ozio_gallery_jgallery
Ozio Gallery made with ❤ by joomla.it

E' possibile effettuare una donazione sicura con due click!

Immettere l'importo

COMUNICARE CON ENPA

SE DOVETE  COMUNICARE  CON  I VOLONTARI DELLA SEZIONE
E' PREFERIBILE USARE LA MAIL  info@enpasaronno.it  OPPURE
LA PAGINA FACEBOOK ANZICHE' LA SEGRETERIA TELEFONICA.
loghi associazioni animaliste

Comunicato Stampa 29 NOVEMBRE 2018


Ennesima modifica a favore della caccia della Legge Regionale 26/93.

 I consiglieri regionali "calibro 12" senza scrupoli. 

Gravi i profili di incostituzionalità delle norme approvate.

Poche Leggi regionali hanno subito tante modifiche quanto la Legge 26/93 “Norme per la protezione della fauna selvatica e per la tutela dell'equilibrio ambientale e disciplina dell'attività venatoria”: oltre 30 le modifiche che hanno in 26 anni svilito i contenuti che riguardavano la tutela del patrimonio faunistico, molte in contrasto alla Legge nazionale n.157 del 1992 che impone anche il recepimento di tutte le direttive internazionali. 

Nel tempo sono andati di fatto persi alcuni dei principi cardine per rendere sostenibile la caccia con la conservazione della fauna e l’ambiente, come ad esempio tra le più importanti, il legame del cacciatore al territorio e la forma esclusiva di caccia, senza dimenticare ancora ad oggi, la mancata approvazione di una pianificazione faunistica regionale, presupposto che la legge nazionale impone, affinchè l’esercizio venatorio possa essere consentito. 

Con le nuove modifiche approvate mercoledì scorso, le scriventi Associazioni denunciano l’ennesimo regalo alla lobby dei cacciatori più estremisti, in una Regione la Lombardia, dove è presente una delle aree nazionali più critiche per il persistente bracconaggio (in particolare la fascia prealpina tra la provincia di Bergamo e Brescia), a cui si aggiunge una sempre più scarsa presenza di vigilanza, e un territorio a grande concentrazione antropica con progressiva perdita di aree naturali.

Un “regalino” prenatalizio dopo l’ennesima figuraccia sul tema della caccia in Deroga e della cattura con reti di piccoli uccelli selvatici, i quali rinchiusi in minuscole gabbie sarebbero stati destinati come richiami vivi.

(…) continua

E' già disponibile il calendario Enpa 2019. Ci sono le foto dei 9 vincitori del concorso "Un beniamino per il 2019" e dei tre primi classificati della sfilata. Potete averlo, con una donazione minima di 5 euro per quello da tavolo e di 8 euro per quello da appendere, nei seguenti modi:
° Presso la nostra sede il venerdì dalle 21 alle 22,30;
° Prenotandolo con un messaggio privato sulla nostra pagina Facebook;
° Prenotandolo con una mail a info@enpasaronno.it
° Presso "La fabbrica della Pizza" a Saronno in via San Giuseppe
° Presso il Consorzio Agrario di Mozzate(CO) - Via Varesina

 calendario


COMUNICATO STAMPA
Cavallo morto al Palio di Siena. Enpa presenta denuncia in Procura. Rocchi (Enpa): assurdo celebrare la fine della "Grande Guerra" con un'altra vittima. Basta palii, fiere e sagre

Roma, 21 ottobre 2018 - «Se già appariva assurdo pensare di ricordare la fine della "Grande Guerra" con un evento, il Palio di Siena, che ha un lungo passato di morti animali, il fatto che un cavallo sia deceduto proprio in occasione di tale ricorrenza rende la vicenda ancora più paradossale e inaccettabile». Queste le parole con cui la presidente nazionale di Enpa, Carla Rocchi, rende noto che l'associazione presenterà una denuncia a seguito della morte del cavallo Raol, causato dall'infortunio occorso ieri (sabato 20 ottobre) nel corso del Palio straordinario. «La storia, con i frequenti e ripetuti incidenti di questi anni, ci dice che il Palio di Siena rappresenta una seria e concreta minaccia per l'incolumità degli animali. Purtroppo - prosegue Rocchi - abbiamo perso il conto di quanti ne sono morti o sono rimasti gravemente feriti per una manifestazione anacronistica; una iniziativa che ormai non ha altra ragion d'essere se non quella di farsi strumento di marketing, anche politico. Lo ribadisco: la morte di Raol non né casuale né imprevedibile. Invece, visti i nefasti trascorsi del Palio, era un evento con elevata probabilitàLa magistratura accerterà le responsabilità penali di questa ennesima morte, ma quelle morali e politiche sono evidenti per sé e ricadono su tutti coloro i quali hanno partecipato, a vari livelli, all'organizzazione dell'ennesima "corsa della morte"».

L'Ente Nazionale Protezione Animali torna a chiedere lo stop a sagre, corse, palii, manifestazioni popolari, che prevedano l'impiego o, peggio, lo sfruttamento di animali. Con l'occasione, Enpa ricorda che Raol era montato dal fantino Jonathan Bartoletti, già finito nel mirino della magistratura per il decesso di un altro cavallo, avvenuto in occasione del Palio di Asti.

ENPA - ENTE NAZIONALE PROTEZIONE ANIMALI Ente morale, onlus

Caro Socio, amico e simpatizzante dell’Enpa.

Eccomi a relazionarti su quanto fatto in questi tre mesi di attività.

Mesi contrassegnati da un impegno quotidiano in aiuto di tantissimi gattini abbandonati sul territorio e che le nostre volontaria hanno amorevolmente svezzato: in sintesi quanto accaduto.

CAMPUS MUST DI SARONNO 

Nel mese di Settembre, prima dell’inizio dell’anno scolastico 2018/2019, abbiamo completato con i ragazzi i corsi di conoscenza del mondo animale iniziati nel mese di Giugno. La nostra grossa soddisfazione è stata quella di essere subissati di domande… speriamo di poter effettuare analoga esperienza l’anno prossimo!

SEGNALAZIONI VIA INTERNET SITO E PAGINA FACEBOOK

La nostra attività sulle pagine “social” continua con un interesse crescente: in questo trimestre abbiamo ricevuto 77 mail; ne abbiamo inviate 44 di risposta e abbiamo effettuato 75 conversazioni su faceboock.

SEGNALAZIONI TELEFONICHE

Ci sono pervenute 188 telefonate per richieste di informazioni, consigli vari, segnalazioni di presunti maltrattamenti. Abbiamo risposto a tutti cercando di essere i più esaustivi possibili.

(…) continua

Si avvisa che, causa lavori di manutenzione, i locali della nostra sede saranno chiusi al pubblico.
La data di riapertura sarà pubblicata appena possibile.

lavori in corso
animal liberationQuesta circolazione d’idee e di pensiero animalista diede impulso alla politica tanto che nel 1871 venne fondata l’ENPA (allora Regia Società Torinese protettrice degli Animali) che si occupava degli animali che subivano maltrattamenti sia in campagna che in città. L’aveva fondata Giuseppe Garibaldi. Un’altra volta la lotta per i diritti animali si lega alle emancipazioni. Un’altra volta, anche perché moltissime tra le femministe furono animaliste affermate.
Henry Salt parla esplicitamente di Animal Rights (che è anche il titolo della sua opera edita nel 1892). Analizza Salt: “il loro intero modo di vita è programmato a tal fine, è alterato dal suo standard naturale ed esse non sono più nient’altro che carne animata”. Nel 1891 fonda la Humanitarian League che accanto ad obbiettivi per la tutela dei diritti umani appoggiava alcuni diritti animali, come , ad esempio, l’abolizione della caccia sportiva. Anche Martinetti e Schweitzer mostrano gli effetti di tutta la mobilitazione ottocentesca con i loro sentimenti solidali nei confronti degli animali.

(…) continua

 testa di cane         

Torna su

Responsive

Sito "responsive" che si adatta completamente alla visualizzazione da dispositivi mobili.

Gruppo ENPA su Facebook

 E' attivo un Gruppo ENPA Saronno su Facebook: notizie, curiosità, iniziative e molto altro consultabile liberamente.

Apertura al pubblico

Tutti i venerdì non festivi, dalle 21 in poi, la sede è aperta al pubblico. Nel menu "Contatti" per sapere dove siamo.